NEWS

25/6/’82

Camminavo sullo spazio senza alberi. Le foglie

scendono sulle ali degli aerei pietrificati

la faccia di un uomo (la sua facile ironia)

lentamente ruotando

si perde fra i fiori l’aria è

morbida

ci cammino sopra come il puledro sulla pista appena innevata.

L’accoglienza da parte degli amici fu ottima.

MI DOVETE AIUTARE

Cara cara cara sfugge via la campagna attraverso il finestrino cara

fugge la campagna cara cara addio

fugge via PER SEMPRE

un’erba dal verde così

intenso io non l’ho mai trovata

alla sera (sembra) ha il colore del mare profondo

l’erba

UNA CASA BIANCA E SOLA con un fanale rosso

sperduta nel centro della pianura

sta l’í sola ad aspettare l’ultimo uccello fe-

rito a morte.

 

 

 

Dispacci, foglio numero 4, 1982.

 

 

 

Informazioni aggiuntive

  • Tipologia di testo: poesie pubblicate in fogli volanti
  • Testata: Dispacci
  • Anno di pubblicazione: foglio numero 4, 1982
Letto 2610 volte